Volantino Parrocchiale in formato PDF notelogo11 Novembre 2018  notelogo18 Novembre 2018 notelogo 25 Novembre 2018

Sono in linea solo gli ultimi tre volantini. Possono comunque essere richiesti gli altri.

Dieci anni con NOI.

E’ un piacere festeggiare questo evento. Grazie di essere tra noi.

Siamo noi oggi le mani di Cristo Risorto

Tanti conoscono la Comunità di Sant’Egidio a Roma, per tutto il bene che fa per le

situazioni di povertà e di disagio presenti nella Città, forse un po’ meno per gli sforzi

di costruire legami di pace e fraternità tra i diversi popoli in guerra, riuscendo a

riconciliare vecchi odi là dove le diplomazie di mezzo mondo non ci sono riusciti.

E sorge la domanda: “Ma come fanno? e perché fanno tutto questo?”. Tra le diverse

risposte, una la troviamo proprio entrando nella loro chiesa a Trastevere. C’è un Cristo

ligneo molto particolare: non ha le braccia. Non si sa nulla: né l’autore, o il luogo e la

data di realizzazione, né le vicende storiche a ridurlo così. E’ così e basta: con il suo

dolore, con lo sguardo verso l’alto. La Comunità di Sant’Egidio lo ha chiamato: “Cristo

dell’impotenza”; invocato anche con una preghiera particolare:

Cristo oggi non ha mani, non ha braccia, non ha piedi… perché siamo noi oggi chiamati

ad essere le sue mani per accarezzare i poveri cristi, le sue braccia per accogliere chi

è lasciato solo, i suoi piedi per andare incontro a chi è lontano.

Questa possibilità di essere oggi la continuazione dell’azione di Gesù, scaturisce dal

mistero della risurrezione. Dopo il mattino di Pasqua, e con il dono dello Spirito Santo

nella Pentecoste, è la Chiesa tutta – formata da ciascuno dei suoi membri – presenza

viva e significativa del Signore risorto nel mondo.

Dovremmo riscoprire e comprendere di più e meglio il mistero della Chiesa quale

“Corpo di Cristo”. Io da solo: chi sono? cosa posso fare? fin dove posso arrivare? Ma

insieme, io e te, noi tutti insieme possiamo fare tanto. E la prima cosa da fare, è

proprio quella di aiutarci nel cammino spirituale della vita cristiana. Che non è mai

un’avventura per uomini solitari e impavidi; ma un’esperienza di comunità, condividendo

gioie e speranze, fatiche e delusioni. Per essere Chiesa: trasparenza dell’Amore di

Cristo per ogni persona. Allora sì che sarà Buona la Pasqua che celebriamo.

don Abramo

———————————————————————————–

Natale 2014, alcuni momenti per fermarsi a pensare e ad adorare….

  • 20150104_113401
  • 20150104_113500
  • full screen slider
  • 20150104_113513
20150104_1134011 20150104_1135002 20150104_1133273 20150104_1135134
image carousel by WOWSlider.com v7.2

Assunta 2014